Dottore chiami un dottore!

Non tutti hanno la fortuna di essere salvati da Arwen, principessa degli Elfi. Ma nemmeno tutti hanno la sfiga di essere feriti gravemente da una spada di Mordor impugnata da un Nazgul, d’altra parte! Una cosa è certa: sia nel mondo reale che in quello fantastico del Signore degli Anelli, la prima cosa da fare in caso di emergenza è sbrigarsi. Che sia per chiamare aiuto o per praticare tutte le manovre necessarie per il primo soccorso, l’importante è fare in fretta. Non significa essere avventati, se non si è a conoscenza delle giuste modalità bisogna chiamare qualcuno che possa intervenire con sicurezza. Non provate a fare gli eroi, Rambo è solo un film! Credete davvero che sia possibile una cosa del genere?

Ma dai!! :-)

Keep calm and… RUN!!!

Qualcuno si è lasciato prendere dal panico, a quanto pare…

La cosa fondamentale, che poi è anche la più difficile da fare quando ci si trova in una situazione di pericolo imminente all’interno di un edificio è restare calmi. Sembra una stupidaggine, ma lasciarsi prendere dalla foga di scappare è davvero facile, perché risponde al nostro istinto di conservazione. Guardandosi intorno, invece, si potrebbero trovare numerosi elementi di aiuto, come le mappe con i percorsi di evacuazione, gli estintori, le pompe antincendio, le indicazioni per le scale di sicurezza o le porte tagliafuoco. In molti uffici ed istituti scolastici, poi, esistono delle procedure standard, ovvero delle azioni programmate che servono a fare in modo che si possa uscire dall’edificio nel modo più veloce ed ordinato possibile, riducendo al minimo la possibilità di incidenti. Se non ne sei a conoscenza, chiedi al tuo dirigente scolastico, o al tuo capo ufficio. Le simulazioni sono obbligatorie durante l’anno e aiutano a prendere confidenza con le varie procedure. Altrimenti finisce come nel video qui sotto! 😀

Meglio evitare, no?

WATCH YOUR STEP!

Operai logo

Nel 2009 L’Inail, l’ente che si occupa delle assicurazioni sugli infortuni sul lavoro, ha stilato una classifica dei 10 lavori più pericolosi d’Italia:

1.            Il Muratore

2.            L’Autista

3.            Il Coltivatore diretto

4.            Il Manovale edile

5.            Il Meccanico manutentore

6.            L’Autotrasportatore

7.            L’Impiegato amministrativo

8.            Il Bracciante giornaliero

9.            L’Addetto alle attività operative nei servizi

10.         Il Magazziniere

Questi sono i mestieri che registrano, purtroppo il maggior numero di incidenti mortali ogni anno, ma ciò non significa che gli altri lavori siano sicuri al 100%. Assicurarsi che le condizioni di sicurezza siano sempre ideali sul proprio posto di lavoro può salvarci da situazioni estremamente spiacevoli e soprattutto pericolose. Cerca dunque di informarti con cura su quali sono i rischi e le misure di sicurezza necessarie per garantire la tua incolumità!

Prova ad immaginare, invece quali sono i lavori più pericolosi AL MONDO. Diresti mai che al 25° posto c’è LO SPAZZINO? Guarda qui!